8 marzo 2023 – Giornata Internazionale della Donna 

La Presidenza Nazionale ANB partecipa con forte convinzione e vivo entusiasmo alla celebrazione della Giornata Internazionale della Donna 2023.

Un caloroso saluto e un grande omaggio augurale a tutte le Bersagliere, a tutte le donne in armi e a tutte le donne d’Italia e del mondo.

Un 8 marzo questo che vede ancora ombre dolorose sul cammino intrapreso dalle Donne nel 1908 (con il Woman’s Day e la Conferenza di Copenhagen) contro lo sfruttamento del lavoro femminile e per la conquista dei diritti e dell’emancipazione nella società civile e nel mondo del lavoro.

Ciò nonostante non possiamo non rilevare, con grande soddisfazione, i  successi conseguiti e i progressi nel colmare il gap culturale e sociale da parte dell’”altra metà del cielo” (che noi consideriamo la migliore).

Ci uniamo al Presidente Mattarella che ha rinnovato l’auspicio di ulteriori passi in avanti nel raggiungimento delle parità di genere ancora lontano ma con forti e incoraggianti segnali di avvicinamento.

In Italia abbiamo visto l’exploit di Giorgia Meloni, prima donna a ricoprire l’incarico di Presidente del Consiglio dei Ministri, Silvana Sciarra alla Presidenza della Corte Costituzionale e Margherita Cassano prima donna a ricoprire la carica di Presidente della Corte di Cassazione ( dopo la legge 66/1963 che apriva alle donne l’accesso alla Magistratura).

Un segno del cambiamento: le donne finalmente in concorso, per merito, nelle cariche istituzionali, vertici Ministeriali e Segreterie politiche.

E’ questa la Festa dell’8 marzo, festa di condivisione, di apprezzamento e di conquista culturale.

Una conquista che premia le Donne in Europa con nomi che ormai fanno la storia civile e politica del vecchio continente. E se un tempo ci fermavamo ai nomi della Iotti, della Thatcher e più recentemente della Merkel, ora possiamo citare nomi femminili ai vertici della Presidenza del Parlamento Europeo, della Commissione, come anche delle Cancellerie di Paesi come la Finlandia, l’Estonia, la Danimarca, la Norvegia e la Serbia. In Africa l’Etiopia, il Togo, il Gabon affidano le loro sorti a Donne emancipate e vincenti così come in oriente in Myanmar, Singapore Bangladesh e più in là, in Nuova Zelanda.

Negli USA, per la prima volta una donna, Kamala Harris, ha assunto la carica di Vice Presidente degli Stati Uniti.

Una vera travolgente rivoluzione femminile che rende questo 8 marzo una vera Festa, non più una ricorrenza formale che viene presto dimenticata, ma una giornata di viva consapevolezza di un mondo che cambia e deve cambiare. Un sogno analogo a quello di Martin Luther King che nell’estate del 1963 a Washington lanciò uno dei messaggi più belli e incisivi per la difesa e la lotta per i diritti e la parità degli esseri umani.

Ci ancoriamo anche noi a questo sogno di tutte le donne e le mamme del mondo e in questi duri momenti, dobbiamo sentirci tutti partecipi e particolarmente vicini alle donne ucraine che vivono le atrocità di una guerra sconvolgente e ingiusta. 

A loro la nostra commossa e profonda solidarietà convinti che nessuna Donna al mondo abbia mai voluto e voglia la guerra e che nessuna donna e nessuna madre non voglia fortemente e sempre la pace per i propri figli per la propria famiglia e la propria Patria.

W le Donne W l’8 marzo

PH Daniele Bai

About Camillo Tondi 46 Articoli
Portavoce della Presidenza Nazionale ANB. Giornalista, scrittore e soprattutto "Bersagliere - Truppe corazzate, linea fuoco, 3 ctg 70". Originario del Salento, precisamente della GrecÌa salentina, vive a Roma, coniugato, 3 figli. È stato Dirigente superiore del Ministero della Difesa, con incarichi dirigenziali negli uffici: Legislativo ,Gabinetto del Ministro, dei Sottosegretari e presso varie Direzioni Generali della Difesa e nel Servizio di Controllo Interno. Esperto di Leva e Reclutamento, è stato tra i creatori e coordinatori del Servizio Civile sostitutivo di quello militare e Segretario della Commissione Nazionale per il riconoscimento della Obiezione di Coscienza. Rappresentante della Difesa nella Commissione Italiana per il recepimento della normativa UE, ha partecipato, come membro alla Commissione governativa per il Cermis. Ha ricoperto l'incarico di Consigliere Nazionale UITS (Unione Italiana Tirassegno). Laureato in Giurisprudenza, ha conseguito Master in Scienza e tecnica Legislativa e Diritto Internazionale e Geopolitica. È iscritto all'Ordine dei Giornalisti ed è stato membro dei Probiviri dell'Associazione Stampa Romana. Membro attivo dello SKAL Club Internationale. È Commendatore dell'Ordine al merito della Repubblica Italiana.