108 anni bersagliereschi… oltre ogni limite!

Abbiamo recentemente festeggiato il compleanno di due insigni Bersaglieri che hanno varcato a passo di corsa il traguardo dei 102 anni, l’uno siciliano Orazio D’Angelo, l’altro pugliese Marco Milo, due indomiti ” 5 volte ventenni” e oltre.

Pensavamo di essere sul limite di una frontiera difficilmente valicabile. Ci sbagliavamo. Un Bersagliere toscano, Tripolino Giannini, 108 anni, ci ha battuto una mano sulla spalla dicendo: “Ed io? Non conto nulla?”. Come Fausto Coppi, il Campionissimo, aveva allungato la Sua corsa, talmente avanti da staccare tutti, irraggiungibile. Tripolino: già il nome ci riporta alle imprese dell’Esercito italiano nella Guerra di Libia quando marinai e bersaglieri cantavano: “Tripoli bel suol d’amore”, e echeggiando la canzone che Gea Della Garisenda cantava in un teatro di Torino, coperta soltanto dal tricolore…

Epoche remote, pagine epiche e memorabili della nostra storia.

Tripolino ha vissuto tutto intero il secolo più intenso, più cruento, più frenetico e rivoluzionario della Storia umana.

L’ha percorso da Bersagliere, col suo cappello piumato portato con orgoglio e la passione propria dei Bersaglieri, la passione cremisi che esalta l’essere Bersagliere con i suoi grandi valori e gli ha consentito di attraversare indenne guerre, rivoluzioni e vicissitudini della vita.

Ha appena compiuto 108 anni festeggiato dalla “Sua” Sezione di Cecina da Lui fondata, presente con grinta e lucidità straordinaria: un miracolo che auspichiamo possa contagiare, tutti i Bersaglieri italiani, ai quali Tripolino, spegnendo, senza apparente fatica, le 108 candeline, ha inviato, tramite il Presidente Nazionale Ottavio Renzi, collegato da Roma, i suoi calorosi saluti, ringraziando commosso, sulle note di una fanfara che intonava la “Corsa”, uno dei motivi simbolo delle musiche bersaglieresche.

A Tripolino con gli auguri di tutti noi un caloroso forte triplice HURRA’

W Tripolino W i Bersaglieri

About Camillo Tondi 34 Articoli
Responsabile Comunicazione e Stampa della Presidenza Nazionale ANB. Giornalista, scrittore e soprattutto "Bersagliere - Truppe corazzate, linea fuoco, 3 ctg 70". Originario del Salento, precisamente della GrecÌa salentina, vive a Roma, coniugato, 3 figli. È stato Dirigente superiore del Ministero della Difesa, con incarichi dirigenziali negli uffici: Legislativo ,Gabinetto del Ministro, dei Sottosegretari e presso varie Direzioni Generali della Difesa e nel Servizio di Controllo Interno. Esperto di Leva e Reclutamento, è stato tra i creatori e coordinatori del Servizio Civile sostitutivo di quello militare e Segretario della Commissione Nazionale per il riconoscimento della Obiezione di Coscienza. Rappresentante della Difesa nella Commissione Italiana per il recepimento della normativa UE, ha partecipato, come membro alla Commissione governativa per il Cermis. Ha ricoperto l'incarico di Consigliere Nazionale UITS (Unione Italiana Tirassegno). Laureato in Giurisprudenza, ha conseguito Master in Scienza e tecnica Legislativa e Diritto Internazionale e Geopolitica. È iscritto all'Ordine dei Giornalisti ed è stato membro dei Probiviri dell'Associazione Stampa Romana. Membro attivo dello SKAL Club Internationale. È Commendatore dell'Ordine al merito della Repubblica Italiana.