Bravi Alpini!

Bravi Alpini, era ed è ancora il marchio di una nota casa di strumenti musicali tedesca, una espressione di ammirazione che vogliamo utilizzare  (sperando di non dover pagare dazio) per complimentarci con l’ANA, i nostri cugini dalle “penne nere” .
Quello che stanno facendo in Lombardia, a favore delle popolazioni colpite con maggior virulenza dalla pandemia di Covid-19, desta l’ammirazione e il plauso di tutti gli italiani.

Con la collaborazione generosa di volontari e artigiani locali, hanno allestito, nel tempo record di una settimana, un formidabile ospedale da campo capace di 72 posti per terapia intensiva e altrettanti in sub-intensiva, garantendo uno straordinario supporto all’Ospedale Giovanni XXIII di Bergamo ormai allo stremo per il crescente numero di ricoverati.
La protezione civile ANA e la Sanità Alpina ANA hanno compiuto un miracolo di efficienza, rapidità e altruismo.


Gli Alpini non sono nuovi a simili imprese ed è appena il caso di ricordare, le operazioni di soccorso in varie calamità nazionali a cominciare dal terremoto del Friuli e dai vari momenti di emergenza nazionale in cui è stato provvidenziale il loro intervento.
A distanza di quasi 80 anni dalla Battaglia di Nikolajewka,  vogliamo infine ricordare , che in quei luoghi dove tanti Alpini e tanti dei nostri morirono, l’ANA ha costruito un asilo e ha consegnato un ponte in sostituzione  di quello su cui passarono i nostri eroici soldati in quella terribile ritirata dal fronte del Don in terra di Russia.


Bravi Alpini!
I Bersaglieri si complimentano con il Presidente dell’ANA Sebastiano Favero e con tutte le “Penne Nere” alle quali, al di là della simpatica, tradizionale rivalità cameratesca e  lo spirito di Corpo , ci lega la condivisione di grandi valori, grandi tradizioni e tante pagine gloriose della storia italiana. Siamo con loro i soldati “più amati dagli Italiani”, sempre uniti, con appassionato vigore e dedizione, nei momenti delle emergenze  del Paese e in  tutti quelli in cui  occorra far fronte comune, come in questo duro periodo, ad un subdolo e feroce nemico che insieme batteremo.

W gli Alpini!

Camillo Tondi
About Camillo Tondi 16 Articoli
Responsabile Comunicazione e Stampa della Presidenza Nazionale ANB. Giornalista, scrittore e soprattutto "Bersagliere - Truppe corazzate, linea fuoco, 3 ctg 70". Originario del Salento, precisamente della GrecÌa salentina, vive a Roma, coniugato, 3 figli. È stato Dirigente superiore del Ministero della Difesa, con incarichi dirigenziali negli uffici: Legislativo ,Gabinetto del Ministro, dei Sottosegretari e presso varie Direzioni Generali della Difesa e nel Servizio di Controllo Interno. Esperto di Leva e Reclutamento, è stato tra i creatori e coordinatori del Servizio Civile sostitutivo di quello militare e Segretario della Commissione Nazionale per il riconoscimento della Obiezione di Coscienza. Rappresentante della Difesa nella Commissione Italiana per il recepimento della normativa UE, ha partecipato, come membro alla Commissione governativa per il Cermis. Ha ricoperto l'incarico di Consigliere Nazionale UITS (Unione Italiana Tirassegno). Laureato in Giurisprudenza, ha conseguito Master in Scienza e tecnica Legislativa e Diritto Internazionale e Geopolitica. È iscritto all'Ordine dei Giornalisti ed è stato membro dei Probiviri dell'Associazione Stampa Romana. Membro attivo dello SKAL Club Internationale. È Commendatore dell'Ordine al merito della Repubblica Italiana.