Pio Langella

Bers.Gen.B. Pio LANGELLA
Via Tonelli 4
33078 San Vito Al Tagliamento (PN)
tel. 0434 481574 3356511048
email pio.langella@libero.it

 

BERSAGLIERE GENERALE DELLA RISERVA, Iscritto all’ANB dal 1975. Eletto Consigliere Nazionale un mese dopo il congedo dalla FF.AA. nel marzo 2002. Un solo mandato per sua scelta da Presidente Provinciale e Regione FVG.  E’ stato il promotore e catalizzatore nel 2002 del nuovo corso dell’A.N.B. che ha portato  al governo delle attuali leadership (dossier di 400 pg in possesso dell’ANB). Attualmente è Consigliere Nazionale e Coordinatore Nazionale Gruppi Sportivi A.S.D. ANB “Fiamme Cremisi”.

PROVENIENTE DAL 26° CORSO D’ACCADEMIA, vincitore della prova dei 30 km corsa in uniforme cbt. Cavaliere Ufficiale della Repubblica Italiana, Medaglia di Bronzo di lungo Comando e Mauriziana Cremisi”. Perito Industriale – Biennio Ingegneria – Accademia Modena – Scuola di Guerra Civitavecchia – Laurea in scienze strategiche (Torino) e Teologia e Promozione Umana (Padre Sorge Madonna Pellegrina PN).

DIRETTORE DEL  CENTRO SOCIO SANITARIO  “PROGETTO SPILIMBERGO” per 10 anni. Unico in Italia al terzo anello della catena sanitaria nel campo dell’unità spinale  per la riabilitazione estensiva, il conseguimento della massima autonomia e l’avviamento allo sport delle persone con disabilità da mielolesione. Ha Ricevuto un attestato di Benemerenza Civica Città di Spilimbergo per “la passione e senso del dovere”.

A SUO CREDITO :  3  ATTESTATI DI BENEMERENZA NAZ.LE  Gen. Romeo – Gen. Pochesci Gen Cataldi, 5 ATTESTATI DI BENEMERENZA DI  5 REGIONI  =  VEN – PUG –LOMB – FVG – ER. Vincitore di 3 gare su tre di istruzione formale e canto a livello Compagnie Brigata Bersaglieri “Garibaldi” (vedi immagini in inglese cp sul sito www.fiammecremisi.it ).  Capo di Stato Maggiore e Capo Ufficio Personale, per otto mesi anche in contemporanea, della Brigata Corazzata “Ariete”. Presidente per 4 anni del COIR del 5° Corpo d’Armata. Fondatore della Fanfara bersaglieri ciclisti 11° btg su “carriole” (bici storiche a rocchetto fisso) in uniforme storica e armata di moschetto (unica in Italia). Comandante dell’11° btg “Caprera” interprete significativo nell’agosto 1991 dell’operazione “sbarco 19.000 albanesi” presso il porto di Bari: 6 feriti – con targa d’argento di riconoscimento Capo della Polizia S. E. Vincenzo Parise –  gemellato   (11° btg) con Comune di La Maddalena (Caprera).  ; Comandante del 2°rgt bers. ha proposto a rapporto dal Capo di SME la realizzazione del crossodromo “Ariete” e “Centauro”. Ha realizzato un sacrario di 120 mq presso la Caserma Milano di Bari inaugurato da Erika Garibaldi e Gen. Carlo Bellinzona. Con 5 anni di anticipo sulle FFAA ha presentato nel 1992 allo stadio di Caserta una coppia di enduro militarizzato della Cagiva di un lotto destinato alla Francia. A cavalcare una di  quelle moto  l’allora Col. oggi Gen. C.A. decano Vincenzo Lops. Da Comandante del 2° Reggimento inoltra una istanza al Ministro della Difesa corredato da segni che potessero far riflettere sulle ragione di senso al processo in atto di chiusura dei primi tre reggimenti  bersaglieri. Organizzatore nel 1988 della prima adunata nazionale delle ptg ciclisti a San Vito T. (18 ptg !!!) e Presidente Comitato Organizzatore Raduno Nazionale  2008 a Pordenone (il raduno definito dei record). Da Pres. Prov. In tre anni ha Fondato 3 sez. bersaglieri (Spilimbergo, Casarsa, Porcia). Ha riportato in seno all’A.N.B. i bers. di Spilimbergo  e contribuito al rientro dei bersaglieri trevigiani. In sei anni ha inaugurato 8 Monumenti: Trieste (p.zza Unità d’Italia, è inciso il suo nome  nel bronzo ) – Pordenone (nella hall FFSS), Fiume Veneto, Codroipo, Zoppola, Porcia, Spilimbergo e in San Vito al Tagliamento. Fondatore e Presidente del “Campus Gallo Cedrone” area ricreativa di due ettari in golena del Tagliamento (ex discarica) e un percorso di 1.800 m. per lo sviluppo di varie discipline, per disabili e non vedenti. Oggi sono 126 gli ettari targati “Fiamme Cremisi” nel progetto  << Tagliamento senza barriere>>

LE FIAMME CREMISI, La Polisportiva nazionale fondata nel 1988, conta 16 discipline – in 9 regioni, con atleti a livello regionali, nazionali, europeo. Vanta, campioni italiani allievi, atleti nei primi posti della ranking list nazionale e un recordman europeo. Sq. 1^ classificata Campionato Interforze maratonina. Campione Italiano Triathlon Militare. Campione italiano non udenti corsa campestre. A Strasburgo un titolo mondiale di una federazione di Arti marziali. Il  Presidente Onorario per 10 anni (fino al decesso) è stato Pietro Mennea, Oggi Alvise De Vidi (atleta paraolimpico per il CONI tra i primi 10 del ‘900) Iscritto all’A.N.B.: nonno  bersagliere.  Un atleta già  nella nazionale italiana paralimpica. E’ Delegato Comitato Italiano Paraolimpico nel Consiglio Direttivo Regione FVG. FITARCO –  Organizzatore nel 2005 del primo Campionato Italiano 48 ore FIDAL – IUTA – organizzatore gare CIP SPERIMENTALI 3D sia FIARC che FITARCO a livello nazionale dal 2011 al 2015 e nel 2017  Campionato Regionale Cross. Ideatore e Organizzatore del Guinness bandiera tricolore di seicento  ciclisti: Trieste 2004. Il ”Logo evento” appare a fianco del testo augurale 2 giugno 2005 del Presidente Azeglio  Ciampi, edito dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri:<<Il Tricolore>>. Dopo aver portato nel 2002 in seno alle Fiamme Cremisi il “Trofeo Regina” di Gigi Casini, oggi guidata da Giovanni Campopiano, E’ stato a fianco di Casini con la macchina ammiraglia per tre lustri.

HA PROMOSSO CONVEGNI e presentato libri in regione (es. la droga nello sport di P.Mennea) e fuori regione (es. La storia di Bottecchia di Giuliana Santuz) alle “giubbe Rosse” di Firenze. Convegno Nazionale “Arco senza Barriere” a Spilimbergo alla presenza delle più alte Autorità sportive, politiche (Sottosegretario di Stato alla Difesa) e del Campione olimpico Oscar De Pellegrin. Ha portato in porto e realizzato  un percorso “vita” per rendere  l’area del “Campus” fruibile per i mielolesi, sia per esercitare attività sportive che per inoltrarsi nel magredo a contatto con la natura denominato << Il Tagliamento Senza Barriere>>  con il patrocinio del CONI, CIP,  5 Federazioni Sportive. In testa arrivo giro d’Italia  a PN 2010 e a TS 2014 con 4 ptg. .

FONDATORE DIRETTORE / AUTORE PUBBLICAZIONI RIVISTE: “MANDI MANDI” edita a Sarajevo dalla B. Cor “Ariete”, bollettino d’informazione dalla veste editoriale di una vera e propria rivista, biglietto da visita all’estero della Brigata “Ariete. la rivista introdotta, attraverso il sistema SIACCOM in un sito intranet che poteva essere “visitato” nei Comandi Militari della Bosnia( Sarajevo, Mostar, Gorazde, …) e dello SME. E’ autore dell’allegato “L” del Regolamento allo Statuto A.N.B. sui Gruppi Sportivi sul territorio nazionale. CHE SARA’ SARAJEVO” E “ORIGINE DEL FATTORE K” – due dossier storico culturali e di costume introduttivi all’esperienza dei contingenti della Brigata Ariete nei Balcani; MANIFESTI  SPOT – una quindicina, realizzati a Sarajevo. PANORAMA DIFESA  – “Mobilita’ su due ruote per i bersaglieri” – RIVISTA ITALIANA DIFESA – “Cagiva in versione militarizzata” – RIVISTA MILITARE – Recensione  libro  “ I  BERSAGLIERI, LE ORIGINI, L’EPOPEA E LA GLORIA” sul n ° 1 gen-feb 2001 del periodico dell’Esercito. Langella quale coautore è autore  dell’intero testo e della sua veste editoriale (editing), – BERSAGLIERI  CACCIATORI : proposta presentata alla Brigata “Pinerolo” dopo il campo  d’arma in Aspromonte  1991. CREMIX –  numero unico sintesi di quanto fatto in un anno di comando di un battaglione che era stato appena trasferito di 800 km; CORRIERE DELLA SERA – Inserto corriere motori – “ Cagiva in grigio verde ai bersaglieri del 2000” (nota: 26 . 11. 1993 – diversi anni prima che l’E.I.. acquisisse tale mezzo); MOTO SPRINT : Sulla rivista specializzata a più alta tiratura nazionale appare l’articolo “bersaglieri e moto integrale”con la recensione di due libri –  “CRAVATTE ROSSE”  e   “ … QUELLO STRANO RONZIO” – EROI UGUALI un parallelo a cavallo dell’epopea garibaldina e il modus vivendi e di operare dei  bersaglieri –  MANUALE DELLA MUSICA MILITARE in collaborazione con il Gen Carlo Bellinzona. Tratto dai poderosi appunti del Maestro Leandro Bertuzzo.  –  VITA DI GIUSEPPE GARIBALDI NEI FRANCOBOLLI DI TUTTO IL MONDO” in sette lingue, vincitore del premio “Cultura” Roma, Campidoglio febbraio 2009 –  Sindaco Alemanno. Cofondatore e Vice Direttore Periodico “ I BERSAGLIERI” e fondatore Rivista “ VIVI BERSGALIERI” consultabile www.fiammecremisi.it . Autore moongrafia “ L’ECO DEL SILENZIO” scalata di una vetta del Nepal (6.740 m) del cremisino non udente Daniele Bellitto con otto compagni di cordata europei non udenti. Potete visionare tutti questi testi digitando il sito.

ALTRE CARICHE  E QUALIFICHE : Colonnello Garibaldino ( a firma pronipote G. Garibaldi), membro del Consiglio Direttivo  dell’Istituto Internazionale Studi Giuseppe Garibaldi,                 membro della Società  Italiana per la Protezione dei Beni Culturali, Delegato Comitato Italiano Paraolimpico nel Consiglio Direttivo Regione FVG. FITARCO, Aquila d’Argento Coni 2007 Regione Friuli Venezia Giulia. 3^ Corso SME “Tecnica della comunicazione e relazioni pubbliche”, ha contribuito a realizzare filmato promozionale della Oto Melara sul carro “Ariete” a Capo Teulada, con l’impiego di elicotteri del 5° RIGEL – regista svizzero. Catechista  è Membro del Coniglio Pastorale,                 Appartenente   ai  Gruppi di Preghiera di Padre Pio, per 15 anni già Consigliere Provinciale C.S.I. (Centro Sportivo Italiano). E’ Presidente  del “Museo Storico del Friuli Occidentale” e della sezione F.V.G. dell’Istituto  Internazionale di Studi Giuseppe Garibaldi: Museo fondato nel 1990, oggi in gestione all’A.N.B. attraverso il C.D. e la Presidenza del sodalizio. E’ da considerarsi il tempio della Musica bersaglieresca in quanto è presente un padiglione nel quale sono conservati tutti i reperti storici legati ai due Capi fanfara più prestigiosi dalla nascita del Corpo: Leandro Bertuzzo e Luigi Imelio.

ALTRE INFORMAZIONI:  Da presidente Regionale FVG ha ottenuto la cittadinanza della città di Trieste  al “Grande Ottavo” nell’ottobre 2014 (60°). Ha fatto accendere il tripode a Redipuglia, il 13 giugno 2014, davanti al Papa Francesco, con una sq. delle Fiamme Cremisi e da una bersagliera dell’11°rgt. interrompendo il monopolio degli alpini – ricordata la figura di Luigi Imelio, storico capo fanfara dell’8 rgt a 100 anni dalla sua nascita il 22 novembre 2014 con inaugurazione stele  –  annullo postale  e presentazione due storici 35 giri legati a Imelio il 23 novembre 2014 – Inaugurato  monumento all’interno del Museo Storico – realizzato un Francobollo sulla CARTOGRAFIA SATIRICA DELLA GRANDE GUERRA che ha avuto risonanza mediatica con servizio della RAI. Nel settebre 2016 – RAID con Fiamme Cremisi Trofeo Regina  in ricordo centenario della morte dell’Eroe Enrico Toti. Roma – Trieste. Ospitati in Caserme / Comandi Militari compreso i RIS  di Parma. Ospiti delle sezioni bersaglieri di 7 regioni. Busta ricordo con annulli postali di 8 città e 5  bolli tondo di 5 reparti militari. Un unicum nel campo della filatelia.